Home /Chi siamo / Storia / Servizi / Coordinamento / Area Volontari /Eventi/ Servizio civile / Protezione civile/Links
Ti trovi in:
Eventi

In questa sezione:
» Sur les routes de Pikine
» “40 BUONE AZIONI PER 40 ANNI DI CROCE AZZURRA”
» Corteo Parma-Reggio e ritorno
» Gli strumenti della comunicazione
» CAMBIA VITA, SALVA ALTRE VITE
» Sirenata 2008
» Premio Prada: seconda edizione
» 19 Gennaio: cronaca di una giornata all’insegna dell’amicizia.
» Traversetolo: 7a edizione Azzurra d'Estate.
» “Le ambulanze nel mondo”
» Festa della Birra a Collecchio e Motobirra
» Collecchio: Continuano le iniziative a favore della Assistenza Volontaria

 

19 Gennaio: cronaca di una giornata all’insegna dell’amicizia.

<
Tanti volontari delle nostre associazioni, uno splendido sole e il calendario rispettato al minuto. Cosa volere di più dalla giornata scelta per la presentazione alla stampa della campagna "Cambia vita e salvi altre vite". Vediamo come è andata. Ritrovo, come da programma, al parcheggio scambiatore Est,sulla via Emilia, verso le 08,00.
I mezzi attesi sono 23. I saluti, le strette di mano e qualche foto. Tante divise rosse che si uniscono a quelle giallo brillante del Seirs e dei due ragazzi delle Unità Cinofile di Langhirano e ai loro scodinzolanti compagni Fannì e Golia. Verifichiamo se ci siamo tutti e ci accorgiamo che manca il mezzo di una associazione. Li sentiamo al telefono, stanno arrivando (del resto arrivano da lontano), decidiamo intanto di incolonnarci, ci raggiungeranno strada facendo.
Alle 8,30 siamo a Ponte Enza. Qui ci aspettano un’automedica e due mezzi della Polizia Municipale Val d’Enza che ci prendono in consegna e ci guidano fino a Reggio Emilia. Il ritrovo con gli amici reggiani è fissato presso il parcheggio Conad, sulla tangenziale. Qualche primo colpetto alle sirene di saluto (o per scaldare gli apparati…).
Si riparte tutti insieme, ma il traffico e le rotatorie fanno un po’ confusione e qualcuno seguendo l’ambulanza sbagliata si ritrova al pronto soccorso. Poco male ci pensa la polizia Municipale a recuperarli e accompagnarli in Piazza della Vittoria.
Nel frattempo la sala della Camera di Commercio, era stata attentamente predisposta per la presentazione alla stampa.
Alle 9,40 iniziamo. Apre la serie di interventi Alessandro Bertoldi, coordinatore provinciale Anpas di Reggio Emilia, seguito da quello di Federica Severini, responsabile di DarVoce, il centro di servizi reggiano, da quello del coordinatore di Parma, Giovanni Capece e Giuseppe Cattoi che illustra gli aspetti tecnici della campagna. Guido Monti chiude gli interventi programmati per lasciare spazio ai saluti delle autorità. Si susseguono Luciano Gobbi, assessore provinciale alla protezione civile, Nando Rinaldi, presidente consiglio comunale di Reggio Emilia, Sergio Alboni, responsabile della Centrale Operativa 118 e Gianluca Rivi, consigliere regionale.
Una occhiata agli orologi e si riparte. Piccolo brief per gli autisti e si sale sui mezzi. La colonna si muove, contiamo alla fine 39 ambulanze. Che dire… una bella partecipazione!. Difficile accettare di salutare la città in mesto silenzio.
Ci pensa qualcuno che "inavvertitamente" pigia il pulsante del segnalatore acustico.
E’ fatta. Le sirene si rincorrono per tutto il resto della manifestazione.
A Ponte Enza c’è lo scambio della staffetta. I Vigili di Parma prendono in consegna la colonna. Un mezzo avanti e uno in fondo al corteo e due moto che vanno a chiudere gli incroci. Riusciamo in questo modo ad arrivare a Parma in perfetto orario.
Ore 11,20 le vie centrali della città sono letteralmente invase dal suono di decine di sirene. Salutiamo e sorridiamo. La gente capisce che non c’è nulla di grave. Capisce che si può fare festa anche in questo modo.
Arriviamo in Piazzale della Pilotta, dove avevano preso posto, con largo anticipo sul dovuto, alcune bancarelle per una manifestazione che si sarebbe dovuta tenere al pomeriggio. Nessun problema con un po’ di pazienza e alcune manovre i mezzi vengono posizionati ordinati in doppia file.
Il tempo di una foto di gruppo e tutti alla Camera di Commercio per la seconda presentazione con la stampa.
Manteniamo la scaletta dell’incontro precedente. Questa volta però abbiamo con noi Roberto Abbati di Forum Solidarietà, il centro di servizi per il volontariato di Parma. Seguono i saluti del Vicepresidente della Provincia di Parma, Gabriele Ferrari, di Ferdinando Sandroni delegato del Comune per l’associazionismo e della Dr.ssa Paglioli della Azienda Sanitaria.
Sono le 12,30, un piccolo buffet attende tutti quanti all’uscita della sala.
Alle ore 13,00 abbiamo concluso il tutto come da programma, ci salutiamo, ringraziamo tutti coloro che hanno partecipato e che ci hanno consentito di realizzare questo evento.
Una splendida giornata, voluta e vissuta da coloro che hanno già "cambiato vita per salvare gli altri".
Grazie di cuore a tutti.

data di creazione: 22/01/2008
data di modifica: 22/01/2008
segnala a un amico
versione stampabile

 

immagini:


(33Kb)


(32Kb)


(33Kb)


(30Kb)


(90Kb)


(97Kb)


(86Kb)

  Home /Chi siamo / Storia / Servizi / Coordinamento / Area Volontari / Eventi/Servizio civile / Protezione civile/Links

funzione non attiva